Ah, Paris! Bistronomy (di lusso) a Parigi

 

Parigi è una di quelle città in cui devi tornare, almeno una volta all’anno. Ci vai, la guardi e senza troppe motivazioni ti senti subito meglio. Non è la prima  volta che vado a Parigi ma, questa volta, ho voluto vivere la città dal punto di vista gastronomico. Nasce così l’idea del tuor #bistornomyàparis: cinque ristoranti  selezionati e la magia della città.

Il mio tour inizia con un soggiorno a 5 stelle all’Hotel Parister, vicino alla metropolitana di Cadet , un luogo raffinato e di classe dove la colazione con vista giardino è d’obbligo. L’hotel di trova nel 9 arrondissement, offre un suggestivo bar-ristorante, dove è possibile sedersi anche solo per un aperitivo, una spa e numerosi corner di design. Parigi è magica, non so quale sia la motivazione ma mi fa sempre stare bene. Dopo un primo pranzo a base di crepes al miele ho iniziato il tuor gastronomico alla scoperta di vere chicche dell’alta cucina. A proposito di cene di lusso, prendi nota di due ristornati: La Bauhinia all’interno di Shangri-La Hôtel Paris e Le Lobby Restaurant all’interno dell’Hotel Peninsula.

Le lobby

 

La Bauhinia all’interno di Shangri-La Hôtel Paris – 10, avenue d’Iéna, Paris, 75116, France

Il ristorante si trova all’interno di un grande albergo di lusso, proprio sotto ad una cupola in vetro che bagna di luce il ristorante. La cucina tipica francese è accompagnata da una contaminazione asiatica, sofisticata e elegante. Dalla terrazza dell’hotel si vede la Tour Eiffel e il mio consiglio è quello di andarci di sera perché l’atmosfera è davvero magica e sotto Natale lo è ancora di più. Menù: qui

Le Lobby Restaurant all’interno dell’hotel Peninsula  19 Avenue Kléber, 75116 Paris, France

Il colpo d’occhio iniziale anticipa tutto: l’ambiente è chic e di un’eleganza fuori dagli schemi. L’Hotel Peninsula è uno degli hotel più lussuosi di Parigi già dall’inizio del 1900, a due passi dall’ Arco di Trionfo. Le Lobby Restaurant offre un menu internazionale per il pranzo e la cena e la suggestiva sala, ex sala da pranzo del 19esimo secolo,  riflette la gloria dell’era della Belle Epoque. Da provare: i dolci. Menù: qui 

 

 

Altri due ristoranti, degni di nota, sono Rivié e Brasserie Réjane, anche questi centrali. La to-do list parigina è decisamente lunga ma per non perdere la magia di questa città non bisogna dimenticarsi di: ascoltare musica sulla scalinata del Sacro Cuore, visitare il palazzo dell’Opera, camminare per le vie di Montemartre, guardare la Tour Eiffel illuminata, fare un giro sulla giostra dei cavalli. 

 Rivié – The Oxton Hotel  30-32 Rue du Sentier, 75002 Paris, France

Composto da una brassserie e un open space in cortile, offre piatti tipici francesi per la colazione, il pranzo, la merenda e la cena. Il ristorante Rivié si trova a due passi dalla hall dell’Hotel Oxton dove è possibile sorseggiare un aperitivo seduto su divanetti caratteristici con vista sul giardino.

Brasserie Réjane – 16 avenue de l’Opera, 75001 Paris

A due passi dal museo Louvre, la brasserie propone colazione, pranzo, merenda e cena con portate leggere e sofisticate, come il suo ambiente.. Il mio piatto preferito: il carpaccio di avocado al limone.

Hashtag: #bistonomyàparis

le lobby

Partners:

Hotel Parister / 9 arrondissement
La Bauhinia / Shangri- La Hotel Paris
Lobby Restaurant / Hotel Peninsula Paris

Rivié / The Oxton Hotel Paris

Brasserie Réjane / Paris

Video / Rosamaria Montalbano 


Articoli Correlati