La psicologia del rosa: il colore più amato (e odiato) dalle donne

colore rosa

Odi et amo. Questa citazione dal sapore latino si presta perfettamente per descrivere il rapporto di molte donne con il colore rosa. Una tinta con molteplici sfumature, da quelle pastello a quelle più accese, che nonostante la sua versatilità divide spesso il pubblico femminile.

È uno dei must di stagione, declinato nei fuxia più brillanti o nelle note più delicate, è appunto protagonista della P/E 2017. Eppure la psicologia che si nasconde dietro queste tonalità, va oltre l’estetica. Il colore rosa è prima di tutto un simbolo. La società l’ha designato come identificativo del sesso femminile, non a caso fin da piccole – se figlie di una madre pink addicted – si rischia un guardaroba monocromatico. Eppure, sebbene il colore rosa sia amatissimo da parte di molte ragazze, per altre rappresenta un vero e proprio incubo al punto da diventare detestabile.

FANCIULLA PRO-ROSA:

Secondo la psicologia del rosa, la fanciulla che di questo colore non può fare a meno motiva la sua scelta con un semplice Lo adooooroooo, generalmente urlato con bocca a cuoricino resa irresistibile da un lipgloss luccicante. Per lei il total look è spesso uno stile di vita e poco le importa se il risultato la rende una via di mezzo tra Barbie e Sbrodolina. Generalmente il suo outfit si completa con cerchietti o mollettine tra i capelli, un make-up alla Shirley Temple e borsette ton sur ton. Tra i suoi idoli si annoverano Hello Kitty, Rapunzel e Antonella Clerici. Potresti vederla in giro su una Smart di colore rosa (ça va sans dire…) super accessoriata. Attenzione: non giudicarla dalle apparenze. Dietro il suo aspetto da abitante della Dolls House si nasconde spesso un carattere battagliero. Ricordi la protagonista de La rivincita delle bionde? Se vuole qualcosa la conquisterà con i denti e con le unghie…ovviamente rigorosamente smaltate di fuxia.

FANCIULLA ANTI-ROSA:

In posizione diametralmente opposta si collocano coloro che piuttosto che indossare qualcosa di rosa preferirebbero girare per la città vestite da spaventapasseri. Per loro questo colore è l’incarnazione del demonio, la sola idea di mettersi un abito di quel colore scatena in queste ragazze una reazione allergica. Arriva la primavera, tripudio dei toni pastello? Passi tutto: celestino, giallino, verdino, qualunque cosa in -ino ma non il colore rosa.

La donna che rientra in questa categoria solitamente veste di nero, i suoi modelli sono Eva Kant, Morticia Addams e Ozzy Osbourne. Ogni tanto azzarda qualche sfumatura di blu, quando arriva al verde ha già le palpitazioni, con il rosso rischia l’infarto. Il rosa? Decesso. Se le chiedi perché odia così tanto questa tonalità ti risponderà con uno sguardo truce che, secondo i grandi interpreti di occhiatacce femminili, significa Ma ti sembro un’ochetta frivola o una bambina di 10 anni?  Anche in questo caso, meglio non giungere a conclusioni affrettate: giocano a fare le dure ma nei loro cassetti custodiscono ancora il vecchio diario segreto…rosa.

colore rosa

Puoi acquistare capi simili qui:

► ABITO

 BORSA

OCCHIALI 

 

Ti potrebbe interessare anche…

PHOTOSHOP: IL BISTURI 2.0 AL SERVIZIO DEL WEB

BEBE VIO E SORGENIA: ENERGIA E SFIDA PER IL FUTURO

BOMAKI: DOVE MANGIARE NIPPO-BRASILIANO A MILANO


FOLLOW ME ON: ► INSTAGRAM  ► FACEBOOK ► TWITTER

(Ph: Claudia Anzalone)


Articoli Correlati